Qual è la peggior poesia famosa?

Cosa intendi con “peggio”? Come nella qualità? O come essere stato abusato, citato e interpretato male?

In termini di uso eccessivo e mal interpretato, andrei con “The Road Less Traveled” di Robert Frost. Troppo spesso impiegato da autori di auto-aiuto indisciplinati che incoraggiano gli altri a “seguire la loro felicità”, la poesia viene spesso usata da loro per prendere le “decisioni attive” e “considerare le alternative”. È un terribile abuso di una poesia altrimenti geniale. Ecco qui.

“DUE strade divergenti in un bosco giallo,
E mi dispiace non poter viaggiare entrambi
Ed essere un viaggiatore, a lungo mi sono fermato
E guardò in basso uno per quanto potevo
Dove si piegava nel sottobosco; 5

Poi prese l’altro, altrettanto equo,
E avendo forse la pretesa migliore,
Perché era erboso e voleva indossare;
Anche se per quello che passa lì
Li avevo indossati quasi allo stesso modo, 10

Ed entrambi quella mattina giacevano ugualmente
Nelle foglie nessun passo era calpestato di nero.
Oh, ho tenuto il primo per un altro giorno!
Ma sapendo come la strada conduce alla strada,
Dubitavo di poter mai tornare. 15

Lo dirò con un sospiro
Da qualche parte età e età quindi:
Due strade divergevano in un bosco e io—
Ho preso quello meno percorsa,
E ciò ha fatto la differenza. 20

Ciò che gli scrittori di auto-aiuto tendono ad assumere di questa poesia è che la frase “che ha fatto la differenza” è in qualche modo una dichiarazione positiva, un lieto fine della poesia. Non è. Il finale è ambiguo e non afferma la superiorità di quella “strada meno percorsa”. Mi rifuggo dall’offrire una visione del tutto negativa di questa poesia, perché non è la poesia con cui mi metto in discussione, ma l’irregolarità della sua interpretazione.

Per quanto riguarda il “peggio” in termini di qualità … ehm … mi perdonerai, ma: proponevo il testo dell’inno nazionale americano come mio candidato. Questi sono alcuni testi * terribili *, bellicosi, auto-esaltanti, nazionalisti, propagandistici che non hanno nulla a che fare con l’amore per il paese, solo il potere. Ma sto divagando. E per la cronaca, sì, vengo dagli Stati Uniti e non ho problemi a pensare criticamente alla mia nazione e identità nazionale. Lo vedo come il cuore del patriottismo. Ma qui vado di nuovo a divagare. E ora mi aspetto un voto negativo o due …

Pensavo che la condiscendente poesia per gatti del Dr. Seuss (esque) di TS Elliot fosse abbastanza brutta, ma poi sono andati e hanno realizzato un terribile musical di Broadway basato sulle sue poesie. Chiaramente, non tutti sono d’accordo con me. Molto probabilmente, perché quasi tutti (incluso me) adorano i gatti. Ma ammettiamolo. Ci sono alcune persone pazze di gatti là fuori.

Secondo me, la commedia di CATS ha risucchiato ancora di più della poesia! Poi di nuovo, abbiamo pagato $ 300 per un biglietto per un posto scadente. E comunque cosa F # @ K è un gatto gelatinoso ?

Se ti soddisfa non è d’accordo con la mia opinione, va tutto bene.

(noti come ho scritto “Happends” lì?)

La tua idea di cattiva scrittura potrebbe non essere la mia. La mia scrittura è piuttosto brutta, quindi cosa ne so?

(Anche se leggo molto più di quanto scrivo ..)

Credo che TS Elliot fosse un tippler gelatinoso . Comunque, questo è piuttosto male. Abbastanza male, anzi :

“Letter in November” di Sylvia Plath.

Amore , il mondo
Improvvisamente si trasforma, diventa colore. Il lampione
Si divide attraverso la coda del ratto
Baccelli del laburno alle nove del mattino.
È l’Artico,

Questo piccolo nero
Cerchio, con le sue erbe di seta color fulvo – i capelli dei bambini.
C’è un verde nell’aria,
Morbido, delizioso.
Mi ammortizza amorevolmente.

Sono arrossato e caldo.
Penso di essere enorme,
Sono così stupidamente felice,
I miei Wellingtons
Schiacciando e schiacciando attraverso il bel rosso.

Questa è la mia proprietà
Due volte al giorno
Lo passo, annusando
Il barbaro agrifoglio con il suo viridian
Capesante, ferro puro,

E il muro dei cadaveri dispari.
Li amo.
Li adoro come la storia.
Le mele sono dorate
Immagina –

I miei settanta alberi
Tenendo le loro palle d’oro rubicondo
In una densa zuppa di morte grigia,
Il loro milione
L’oro lascia metallo e senza fiato.

O amore, o celibe.
Nessuno tranne me
Cammina a vita alta bagnata.
L’insostituibile
Gli ori sanguinano e approfondiscono, le bocche delle Termopili.

Le stesse parole del poema parlano da sole. Semplicemente terribile.

Devo ammettere un pregiudizio, tuttavia: semplicemente non mi piace il lavoro di Plath, mai fatto. La trovo banale e giovanile. Il suo lavoro non è mai maturato secondo me. Anche il suo unico romanzo, The Bell Jar , è terribile, sebbene sia ancora migliore della sua poesia.

Qual è la peggior poesia famosa?

La poesia Vogon è una varietà di poesie, spesso considerata una delle peggiori nell’universo.

La poesia di Vogon è, ovviamente, la terza peggiore nell’universo. Il secondo peggiore è quello degli Azgoti di Kria. Durante una recita del loro poeta maestro Grunthos il flatulento della sua poesia “Inno a un piccolo grumo di stucco verde che ho trovato nella mia ascella, una mattina di mezza estate”, quattro dei membri del pubblico sono morti di emorragie interne e il presidente della Mid-Galactic Arts Nobbling Council sopravvisse solo rosicchiandosi una gamba. Secondo quanto riferito, Grunthos è stato “deluso” dall’accoglienza della poesia e stava per iniziare una lettura della sua epica di 12 libri intitolata “My Favorite Bathtime Gurgles” quando il suo intestino crasso – nel disperato tentativo di salvare la vita stessa – balzò dritto attraverso il collo e strozzò il suo cervello. La peggiore poesia di tutti è perita insieme al suo creatore, Paula Nancy Millstone Jennings del Sussex, nella distruzione del pianeta Terra. La poesia di Vogon è lieve al confronto.

Un esempio

Oh brontolone arruffato,
Le tue micturations sono per me,
Come gabbleblotchits rannicchiato,
Su un’ape lurgida,
Che magistralmente si è schizzato fuori,
Le sue faine con le orecchie,
In uno squallido organo confidente festoso rancido.
Ora i giurati slayjid agrocrustles,
Stanno bevendo a gran velocità su per le asce,
E le glupule viventi si muovono e scivolano,
Come tremolanti fegatini di carne,
Groop, ti imploro, i miei dromi turling spumeggianti,
E mi scuotono con sarcasmo,
Con le rughe pieghettate,
Altrimenti ti renderò tra i folletti con il mio fucile da caccia,

Vedi se non lo faccio!

Da: The Hitchhiker’s Guide to the Galaxy di Douglas Adams

Dato che questa è rigorosamente una domanda di opinione, darò la mia risposta: IF di Rudyard Kipling.

OK rima e metro e tutto ciò che va bene e parte del messaggio è buono (mantenere la testa è una buona cosa) ma …

Se riesci a incontrare Triumph e Disaster

E tratta quei due impostori allo stesso modo;

Che cosa? No, non sono gli stessi.

Se riesci a fare un mucchio di tutte le tue vincite

E rischia su un giro di beccheggio

Se lo fai, sei pazzo.

E perdi e ricomincia dai tuoi inizi

E non dare mai parola sulla tua perdita;

Tacere sulle tue perdite non è quasi una virtù!

Se né i nemici né gli amici amorevoli possono farti del male,

Se ami qualcuno, possono farti del male.

Se riesci a riempire il minuto che non perdona

Con una corsa a distanza di sessanta secondi,

Sono un grande sostenitore delle virtù dell’ozio.

La tua è la Terra e tutto ciò che è in essa,

E — che è di più — sarai un uomo, figlio mio!

No, no, no. Non metto condizioni assurde sulla virilità dei miei figli.

Probabilmente sarò crocifisso per questo, ma:

O capitano! Mio capitano! – Walt Whitman.

A una lettura casuale, sembra una poesia molto ben scritta. Ma quando lo guardi in modo più critico, inizi a vedere che in realtà è piuttosto scarsamente composto ed è sostenuto dal sentimentalismo nazionale degli Stati Uniti e dal falso senso di superiorità etica che ispira.
Le rime sono deboli e affaticate, e le stanze hanno uno schema di rime incoerente che rende stonante la lettura (dandogli un falso senso di intensità).

È anche uno scherzo piuttosto crudele per quanto riguarda il suo tema e la sua affermazione. Scritto su Abraham Lincoln e sull’abolizione della schiavitù negli Stati Uniti, quando si considera lo stato e il destino della maggior parte dei neri americani, anche oggi, la poesia diventa una chiara menzogna e una pacca a scatti circolari sul retro del ricco bianco uomo per essere un po ‘meno crudele di quanto fosse il giorno prima.

Per questi motivi, ottiene il mio voto come la peggiore poesia famosa.

Grazie per la A2A.

Ci sono milioni di famose poesie terribili là fuori ma ecco la mia nomination per il dreck più gonfio con le opportunità più mancate di essere fantastico:

“Auguri dell’Innocenza”

William Blake

Vedere un mondo in un granello di sabbia
E un paradiso in un fiore selvaggio,
Tieni l’infinito nel palmo della tua mano
E l’eternità in un’ora.
Un pettirosso scoppiettante in una gabbia
Fa rabbia tutto il paradiso.

Una casa colombaia piena di colombe e piccioni
Rabbrividisce l’inferno in tutte le sue regioni.
Un cane affamato alla porta del suo padrone
Prevede la rovina dello stato.
Un cavallo abusato della strada
Chiamate in paradiso per il sangue umano.

Ogni protesta della lepre cacciata
Una fibra del cervello si strappa.
Uno skylark ferito nell’ala,
Un cherubino smette di cantare.
Il gallo del gioco si spezzò e si armò per combattere
Fa sorgere il sole nascente.

Ululati di ogni lupo e leone
Solleva dall’inferno un’anima umana.
Il cervo selvatico che vaga qua e là
Mantiene l’anima umana dalle cure.
L’agnello abusato genera conflitti pubblici,
Eppure perdona il coltello da macellaio.

Il pipistrello che vola alla vigilia
Ha lasciato il cervello che non ci crederà.
Il gufo che invoca la notte
Parla la paura del non credente.
Colui che farà del male al piccolo scricciolo
Non sarà mai amato dagli uomini.

Colui che il bue all’ira si è mosso
Non sarà mai amato dalle donne.
Il ragazzo sfrenato che uccide la mosca
Sentirà l’inimicizia del ragno.
Colui che tormenta lo spirito del rinforzo
Tesse un pergolato in una notte senza fine.

Il bruco sulla foglia
Ti ripete il dolore di tua madre.
Non uccidere la falena né la farfalla,
Poiché il Giudizio Universale si avvicina.
Colui che addestrerà il cavallo alla guerra
Non passerà mai la barra polare.
Il cane del mendicante e il gatto della vedova,

Dar loro da mangiare e ingrasserai.
Il moscerino che canta la canzone della sua estate
Il veleno viene dalla lingua di Slander.
Il veleno del serpente e del tritone
È il sudore del piede di Envy.
Il veleno dell’ape mellifera
È la gelosia dell’artista.

Le vesti del principe e gli stracci del mendicante
Funghi velenosi sulle borse dell’avversario.
Una verità che viene raccontata con cattive intenzioni
Batte tutte le bugie che puoi inventare.
È giusto che dovrebbe essere così:
L’uomo è stato creato per la gioia e il dolore;

E quando questo lo sappiamo giustamente
Attraverso il mondo andiamo sani e salvi.
Gioia e dolore sono intessuti bene,
Un abbigliamento per l’anima divina.
Sotto ogni dolore e pino
Esegue una gioia con spago di seta.
La ragazza è più che fasce fasciate,

In tutte queste terre umane;
Gli strumenti sono stati realizzati e nati erano mani,
Ogni contadino capisce.
Ogni lacrima da ogni occhio
Diventa una bambina nell’eternità;
Questo è catturato da femmine brillanti
E tornò alla sua gioia.

Il belato, la corteccia, il muggito e il ruggito
Sono onde che battono sulla riva del cielo.
La bambina che piange la canna sotto
Scrive Revenge! nei regni della morte.
Gli stracci del mendicante svolazzano nell’aria
Fa stracciare il cielo lacrima.

Il soldato armato di spada e pistola
La paralisi colpisce il sole estivo.
La scoreggia del povero vale di più
Di tutto l’oro sulla costa di Afric.
Un acaro strappato dalle mani del lobourer
Comprerà e venderà le terre dell’avaro,

O se protetto dall’alto
Tutta quella nazione vende e compra?
Colui che prende in giro la fede del bambino
Saranno derisi in età e morte.
Colui che insegnerà al bambino a dubitare
La tomba in decomposizione non deve mai uscire.

Colui che rispetta la fede del bambino
Trionfa sull’inferno e sulla morte.
I giocattoli del bambino e le ragioni del vecchio
Sono i frutti delle due stagioni.
L’interrogante che si siede così furbo
Non saprà mai come rispondere.

Colui che risponde alle parole di dubbio
Spegne la luce della conoscenza.
Il veleno più forte mai conosciuto
È venuto dalla corona di alloro di Cesare.
Il nulla può deformare la razza umana
Come il supporto di ferro dell’armatura.

Quando l’oro e le gemme ornano l’aratro
Alle arti pacifiche l’invidia si inchinerà.
Un indovinello o il grido del cricket
È in dubbio una risposta adeguata.
Il pollice e il miglio dell’aquila
Fai sorridere la filosofia zoppa.
Chi dubita di ciò che vede

Non ci crederai mai, fai quello che ti pare.
Se il sole e la luna dovessero dubitare,
Uscivano immediatamente.
Per essere in una passione che fai del bene,
Ma non va bene se una passione è in te.
La puttana e il giocatore d’azzardo, dallo stato

Autorizzato, costruisci il destino di quella nazione.
Il grido della prostituta da una strada all’altra
Tesserà il lenzuolo della vecchia Inghilterra.
L’urlo del vincitore, la maledizione del perdente,
Danza prima della morte del carro funebre inglese.
Ogni notte e ogni mattina

Sono nati alcuni alla miseria.
Ogni mattina e ogni notte
Alcuni sono nati per una dolce delizia.
Alcuni sono nati per una dolce delizia,
Alcuni sono nati per una notte senza fine.
Siamo portati a credere ad una bugia
Quando non vediamo attraverso l’occhio

Che è nato in una notte per perire in una notte,
Quando l’anima dormiva in raggi di luce.
Dio appare e Dio è luce
A quelle povere anime che abitano nella notte,
Ma viene visualizzata una forma umana
A coloro che abitano nei regni del giorno.

Vorrei nominare The Last Ride Together di Robert Browning . L’ho letto dozzine di volte, i primi a superare un esame che ho dovuto sostenere e il resto a capire se c’era qualcosa che mi mancava, qualcosa che lo rende così popolare.

Non ho ottenuto nulla. La poesia è ridicola, non mi fa sentire nulla, secondo me non ha immagini incredibili o un impatto duraturo degno di nota. Nella migliore delle ipotesi, si tratta di un tentativo fallito di una grandiosa dichiarazione dell’amore del poeta in una relazione che non si è verificata. Alla fine, riduce il suo amante a una sorta di conquista, e non serve a nulla. E sto quasi rabbrividendo mentre lo dico, perché in realtà non mi piace Browning. La mia ultima duchessa, l’amante di Porphyria e simili erano abbastanza decenti. Ma … un’intera poesia sul sesso di pietà? Veramente?

Lo ammetto, non sono un grande appassionato di poesie, ma c’è una discreta quantità di poesie che mi piacciono moltissimo. Questa non è una di quelle poesie. Questo è quello che sento e mi piacerebbe essere illuminato su qualsiasi simbolismo profondo o bellezza che mi mancava.

Ecco qui, per i non iniziati.

IO.

Dissi: Allora, carissimo, dato che è così,
Da ora in poi il mio destino lo so,
Dal momento che non tutto ciò che il mio amore ha a disposizione,
Dal momento che la mia vita sembrava destinata a fallire,
Dal momento che questo è stato scritto e le esigenze devono essere—
Tutto il mio cuore si alza per benedire
Il tuo nome in orgoglio e gratitudine!
Riprenditi la speranza che hai dato, “pretendo
—Solo un ricordo dello stesso,
—E questo a fianco, se non incolperai,
Il tuo congedo per un altro ultimo giro con me.

II.

La mia padrona piegò quella sua fronte;
Quei profondi occhi scuri in cui l’orgoglio insorge
Quando la pietà si sarebbe ammorbidita,
Risolto me, un po ‘di respiro o due,
Con la vita o la morte in bilico: giusto!
Il sangue mi riempì di nuovo;
Il mio ultimo pensiero era almeno non vano:
Io e la mia padrona, fianco a fianco
Staremo insieme, respireremo e cavalcheremo,
Quindi, un giorno in più sono deificato.
Chi lo sa ma il mondo potrebbe finire stanotte?

III.

Silenzio! se vedessi qualche nuvola occidentale
Tutto sinuoso, sovrastato
Con molte benedizioni — sole
E la luna e la stella della sera sono subito …
E così tu, guardando e amando meglio,
La coscienza è cresciuta, la tua passione ha attirato
Nuvola, tramonto, sorgere della luna, splendore anche delle stelle,
Giù su di te, vicino e ancora più vicino,
Finché la carne non deve svanire perché il paradiso era qui! –
Così la inclinò e indugiò: gioia e paura!
Quindi stendeva un momento sul mio seno.

IV.

Quindi abbiamo iniziato a guidare. La mia anima
Si spianò, una pergamena a lungo angusto
Rinfrescante e svolazzante nel vento.
Le speranze del passato erano già alle spalle.
Che bisogno di lottare con una vita storta?
Se l’avessi detto, l’avessi fatto,
Quindi potrei guadagnare, così potrei perdere.
Potrebbe avermi amato? altrettanto bene
Potrebbe aver odiato, chi può dirlo!
Dove sarei stato ora se il peggio fosse successo?
Ed eccoci a cavallo, lei ed io.

V.

Non riesco da solo, con parole e fatti?
Perché, tutti gli uomini si sforzano e chi ci riesce?
Cavalcammo; sembrava che il mio spirito volasse
Ho visto altre regioni, città nuove,
Mentre il mondo si precipitava da entrambe le parti.
Ho pensato: “Tutto il lavoro, e non di meno
Resisti sotto il loro fallimento.
Guarda la fine del lavoro, contrasto
Il piccolo fatto, il vasto annullato,
Questo loro presente con il passato pieno di speranza!
Speravo che mi amasse; qui cavalchiamo.

VI.

Quale mano e cervello sono mai stati abbinati?
Quale cuore allo stesso modo concepito e osato?
Quale atto ha dimostrato tutto il suo pensiero?
Cosa sarà, ma sentito lo schermo carnale?
Cavalchiamo e vedo il suo seno sollevarsi.
Ci sono molte corone per chi può raggiungere,
Dieci righe, la vita di uno statista in ognuna!
La bandiera si è appiccicata su un mucchio di ossa,
Sta facendo un soldato! quali atoni?
Grattano il suo nome sulle pietre dell’abbazia.
La mia guida è migliore, con il loro congedo.

VII.

Cosa significa tutto, poeta? Bene,
Dici che il tuo cervello batte al ritmo
Quello che abbiamo sentito solo; hai espresso
Tieni le cose belle al meglio,
E li passo in rima così, fianco a fianco.
È qualcosa, anzi è molto: ma poi,
Hai tu stesso il meglio per gli uomini?
Sei povero, malato, vecchio prima del tuo tempo?
Più vicino al tuo sublime
Di noi che non abbiamo mai trasformato una rima?
Canta, cavalcare è una gioia! Per me giro.

VIII.

E tu, grande scultore, così hai dato
Una ventina di anni per Art, il suo schiavo,
E questa è la tua Venere, da cui ci rivolgiamo
Alla ragazza laggiù che brucia l’ustione!
Accetti, e dovrò replicare?
Cosa, uomo di musica, sei diventato grigio
Con note e nient’altro da dire,
È questa la tua unica lode da un amico,
“In gran parte le varietà della sua opera intendono,
“Metti in musica sappiamo come finiscono le mode! ”
Ho dato la mia giovinezza; ma andiamo, bene.

IX.

Chi sa cosa è adatto a noi? Aveva il destino
La felicità proposta qui dovrebbe sublimare
Il mio essere — se avessi firmato il legame—
Bisogna ancora condurre un po ‘di vita oltre,
Avere una felicità con cui morire, debole.
Questo piede una volta piantato sull’obiettivo,
Questa ghirlanda di gloria attorno alla mia anima,
Potrei descriverlo? Prova e prova!
Affondo i brividi per la ricerca.
La Terra è così buona, il paradiso sembrerebbe il migliore?
Ora, il paradiso e lei sono oltre questa cavalcata.

X.

Eppure … non parla da tanto tempo!
E se il paradiso fosse quello, giusto e forte
Nel migliore dei modi, con gli occhi rivolti verso l’alto
Qualunque sia il fiore della vita per la prima volta individuato,
Noi, sistemati, dovremmo mai attenerci?
E se continuiamo a cavalcare, noi due
Con la vita per sempre vecchio ma nuovo,
Modificato non in natura ma in gradi,
L’istante ha reso l’eternità, –
E il paradiso dimostra solo che io e lei
Cavalcare, cavalcare insieme, per sempre cavalcare?

Direi che “Trees” di Joyce Kilmer non ha eguali per la sua forma banale unita al suo contenuto banale. È ben parodiato da “Threes” di John Atherton. Confrontare:

Penso che non vedrò mai
Una poesia adorabile come un albero.
Un albero la cui bocca è affamata
Contro il seno fluente della dolce terra;
Un albero che guarda Dio tutto il giorno,
E alza le braccia frondose per pregare;
Un albero che può indossare in estate
Un nido di pettirossi tra i capelli;
Sul cui gelo nevica la neve;
Chi vive intimamente con la pioggia.
Le poesie sono fatte da sciocchi come me,
Ma solo Dio può fare un albero.

Penso che non lo farò mai c
Un # più bello di 3;
Per 3 <6 o 4,
E di 1 è leggermente più.

Tutte le cose in natura vengono in 3s,
Come …, trio, QED;
Mentre $ s guadagna più dignità
se aumentato 3 x 3 –

Un 3 le cui curve sottili sono premute
Dalle banche, per interessi composti;
Oh, sarebbe, pagando prestiti o affitto,
Le mie tariffe erano solo del 3%!

3² si espande senza rapimento,
E raggiunge l’infinito;
3 integra ogni xey,
E vive intimamente con il pi.

Numero di ° di un cerchio
Sono i migliori fino a 3 secondi,
Ma avvolto in una debole oscurità
È la radice quadrata di -3.

Gli atomi sono divisi da uomini come me,
Ma solo Dio è 1 su 3.

Non sono sicuro se questo è quello che stai cercando, ma questo spesso vince le liste di “Famosamente, la peggior poesia”

Ed è abbastanza spaventoso !!

L’ultimo distico è (ahem) sorprendente …

The Tay Bridge Disaster

Bellissimo ponte ferroviario del Silv’ry Tay!
Ahimè! Mi dispiace molto dirlo
Quelle novanta vite sono state portate via
L’ultimo giorno di sabato del 1879,
Che sarà ricordato per molto tempo.

Erano circa le sette di sera,
E il vento soffiava con tutte le sue forze,
E la pioggia cadde a dirotto
E le nuvole scure sembrano accigliate,
E il Demone dell’aria sembra dire-
“Abbatterò il ponte di Tay.”

Quando il treno è partito da Edimburgo
Il cuore dei passeggeri era leggero e non provava dolore,
Ma Boreas ha fatto esplodere una tempesta fortissima,
Che hanno fatto i loro cuori per la quaglia,
E molti dei passeggeri con paura hanno detto-
“Spero che Dio ci spedisca al sicuro attraverso il Ponte di Tay.”

Ma quando il treno si avvicinò a Wormit Bay,
Borea fece un grido forte e arrabbiato,
E scosse le travi centrali del Ponte di Tay
L’ultimo giorno di sabato del 1879,
Che sarà ricordato per molto tempo.

Quindi il treno ha accelerato con tutte le sue forze,
E Bonnie Dundee presto si sporge in vista,
E il cuore dei passeggeri sembrava leggero,
Pensando che si divertiranno nel nuovo anno,
Con i loro amici a casa amavano di più,
E auguro a tutti un felice anno nuovo.

Quindi il treno si muoveva lentamente lungo il ponte di Tay,
Fino a quando era verso metà,
Quindi le travi centrali con un incidente cedettero,
E giù sono andati il ​​treno e i passeggeri nel Tay!
Il Demonio della Tempesta gridò forte,
Perché novanta vite erano state portate via,
L’ultimo giorno di sabato del 1879,
Che sarà ricordato per molto tempo.

Non appena la catastrofe divenne nota
L’allarme da bocca a bocca è stato suonato,
E il grido risuonò per tutta la città,
Santo cielo! il ponte Tay è abbattuto,
E un treno passeggeri da Edimburgo,
Che riempiva di dolore tutti i cuori delle persone,
E li ha resi per impallidire,
Perché nessuno dei passeggeri è stato salvato per raccontare la storia
Come avvenne il disastro l’ultimo sabato del 1879,
Che sarà ricordato per molto tempo.

Deve essere stata una vista terribile,
Per testimoniare al buio della luna,
Mentre il Demonio della Tempesta rideva e l’ira si lamentava,
Lungo il ponte ferroviario del Silv’ry Tay,
Oh! sfortunato ponte del Silv’ry Tay,
Ora devo concludere il mio laico
Raccontando il mondo senza paura senza il minimo sgomento,
Che le tue travi centrali non avrebbero ceduto,
Almeno molti uomini sensibili dicono:
Se fossero stati supportati da ogni parte con contrafforti,
Almeno molti uomini sensibili confessano,
Per quanto più forti costruiamo le nostre case,
Meno possibilità abbiamo di essere ucciso.

The Tay Bridge Disaster

Cosa si può dire? Nessun problema – Mc Gonagle vince, senza dubbio:

The Tay Bridge Disaster

Bellissimo ponte ferroviario del Silv’ry Tay!
Ahimè! Mi dispiace molto dirlo
Quelle novanta vite sono state portate via
L’ultimo giorno di sabato del 1879,
Che sarà ricordato per molto tempo.

Erano circa le sette di sera,
E il vento soffiava con tutte le sue forze,
E la pioggia cadde a dirotto
E le nuvole scure sembrano accigliate,
E il Demone dell’aria sembra dire-
“Abbatterò il ponte di Tay.”

Quando il treno è partito da Edimburgo
Il cuore dei passeggeri era leggero e non provava dolore,
Ma Boreas ha fatto esplodere una tempesta fortissima,
Che hanno fatto i loro cuori per la quaglia,
E molti dei passeggeri con paura hanno detto-
“Spero che Dio ci spedisca al sicuro attraverso il Ponte di Tay.”

Ma quando il treno si avvicinò a Wormit Bay,
Borea fece un grido forte e arrabbiato,
E scosse le travi centrali del Ponte di Tay
L’ultimo giorno di sabato del 1879,
Che sarà ricordato per molto tempo.

Quindi il treno ha accelerato con tutte le sue forze,
E Bonnie Dundee presto si sporge in vista,
E il cuore dei passeggeri sembrava leggero,
Pensando che si divertiranno nel nuovo anno,
Con i loro amici a casa amavano di più,
E auguro a tutti un felice anno nuovo.

Quindi il treno si muoveva lentamente lungo il ponte di Tay,
Fino a quando era verso metà,
Quindi le travi centrali con un incidente cedettero,
E giù sono andati il ​​treno e i passeggeri nel Tay!
Il Demonio della Tempesta gridò forte,
Perché novanta vite erano state portate via,
L’ultimo giorno di sabato del 1879,
Che sarà ricordato per molto tempo.

Non appena la catastrofe divenne nota
L’allarme da bocca a bocca è stato suonato,
E il grido risuonò per tutta la città,
Santo cielo! il ponte Tay è abbattuto,
E un treno passeggeri da Edimburgo,
Che riempiva di dolore tutti i cuori delle persone,
E li ha resi per impallidire,
Perché nessuno dei passeggeri è stato salvato per raccontare la storia
Come avvenne il disastro l’ultimo sabato del 1879,
Che sarà ricordato per molto tempo.

Deve essere stata una vista terribile,
Per testimoniare al buio della luna,
Mentre il Demonio della Tempesta rideva e l’ira si lamentava,
Lungo il ponte ferroviario del Silv’ry Tay,
Oh! sfortunato ponte del Silv’ry Tay,
Ora devo concludere il mio laico
Raccontando il mondo senza paura senza il minimo sgomento,
Che le tue travi centrali non avrebbero ceduto,
Almeno molti uomini sensibili dicono:
Se fossero stati supportati da ogni parte con contrafforti,
Almeno molti uomini sensibili confessano,
Per quanto più forti costruiamo le nostre case,
Meno possibilità abbiamo di essere ucciso.

Odio la poesia di Sylvia Plath.

Non l’hai semplicemente analizzato. Non l’hai letto nel giusto ambiente. Non hai letto le poesie giuste. Il suo lavoro è in realtà—

Quindi la gente me lo dice.

Il fatto è che adoro analizzare la poesia. Ho adorato tutte le altre poesie che leggiamo a scuola.

Ho analizzato dozzine di poesie di Plath e ne ho goduto solo una manciata.

Questo è uno dei miei preferiti preferiti:

Mad Girl’s Love Song

Chiudo gli occhi e tutto il mondo cade morto;
Sollevo le palpebre e tutto è rinato.
(Penso di averti inventato nella mia testa.)

Le stelle si spalancano in blu e rosso,
E l’oscurità arbitraria galoppa in:
Chiudo gli occhi e tutto il mondo cade morto.

Ho sognato che mi hai stregato nel letto
E mi ha cantato colpito dalla luna, mi ha baciato abbastanza folle.
(Penso di averti inventato nella mia testa.)

Dio cade dal cielo, i fuochi dell’inferno svaniscono:
Esci dai serafini e dagli uomini di Satana:
Chiudo gli occhi e tutto il mondo cade morto.

Pensavo che saresti tornato come hai detto,
Ma invecchio e dimentico il tuo nome.
(Penso di averti inventato nella mia testa.)

Avrei dovuto amare invece un fulmine;
Almeno quando arriva la primavera ruggiscono di nuovo.
Chiudo gli occhi e tutto il mondo cade morto.
(Penso di averti inventato nella mia testa.)

È giovanile Ho capito cosa stava cercando di fare, ma non l’ha fatto bene.

Il lavoro di Plath è sicuramente migliorato con l’età. Le sue prime cose, però … sono difficili. Non lo trovo piacevole.

Suppongo che ci siano molti candidati, ma devo votare per Alfred, “Charge of the Light Brigade” di Lord Tennyson. Va così:

Tennyson era un grande poeta: la sua padronanza dell’artigianato potrebbe non essere mai stata eguagliata, e ci sono poesie come “Marianna” e cantos di “In Memoriam” che dureranno per sempre. In questo caso, trasforma il suo dono in quello che era essenzialmente un editoriale di un giornale che osserva un idiota errore militare che ha mandato un’imboscata a una truppa di cavalleria durante la guerra di Crimea. Sono solo sciocchezze jingoistiche, ma lo insegniamo ancora ai nostri figli.

Hai disabilitato i commenti. Volevo solo dire che ho preso in considerazione questa poesia, ma la versione di Alfalfa ne “I piccoli mascalzoni” l’ha cementata come una meraviglia di sempre. Ricordo di averlo apprezzato in quarta elementare.

Nel mio programma di scrittura al college, dove eravamo giovani angosciati, prendevamo in giro Maya Angelou molto. Un po ‘più vecchio, Robert Frost era anche soggetto di disprezzo.

Guardando indietro, dovrei dire che era un prodotto del tempo – quando i poeti di zine come Charles Bukowsi erano considerati più “autentici”.

Ma è un’impresa incredibile se un poeta può guadagnarsi da vivere in modo tradizionale, quindi forse dovremmo rallegrare Angelou e Frost.

Per quanto riguarda la risposta diretta a questa domanda, la risposta è di Jim Morrison di The Doors.

Il genere di poesia che è superficialmente competente ma in realtà terribile è noto come “gufo impagliato” e The Stuffed Owl. An Anthology of Bad Verse, selezionato e arrangiato da DB Wyndham Lewis e Charles Lee. ne è un famoso compendio.

Non direi che è il peggiore, ma il mio poema “famoso” meno preferito è “Fermarsi da Woods in una serata nevosa” di Robert Frost.

Di chi sono questi boschi, penso di sapere.
La sua casa è nel villaggio però;
Non mi vedrà fermarmi qui
Guardare i suoi boschi riempirsi di neve.

Il mio cavallino deve pensare che sia strano
Per fermarsi senza un agriturismo vicino
Tra boschi e lago ghiacciato
La sera più buia dell’anno.

Dà una scossa alle campane della sua imbracatura
Per chiedere se c’è qualche errore.
L’unico altro suono è lo sweep
Di vento facile e fiocco lanuginoso.

I boschi sono incantevoli, scuri e profondi,
Ma ho promesse da mantenere,
E miglia da percorrere prima di dormire,
E miglia da percorrere prima di dormire.

Mentre apprezzo le ultime due righe e l’umore che creano, il resto della poesia mi irrita a non finire. La rima è semplicistica, è scritta in modo troppo chiaro e devo ancora ascoltare una lettura che mi è piaciuta. Questo è ovviamente del tutto soggettivo, ma non mi piace questa poesia.

Definisci “peggio”. Per me, in qualità di editore di poesie, ciò significherebbe la poesia più famosa che, in effetti, è scritta male, piuttosto che una poesia “Non mi piace per qualsiasi motivo soggettivo”.

Mi vengono in mente alcuni poeti famosi che sono famosi, ma hanno scritto poesie davvero terribili: Rod McKuen, il poeta più venduto degli anni ’60 e ’70, i cui libri avevano titoli come “Listen to the Warm”. “Maya Angelou – solo insipida mediocrità (nella migliore delle ipotesi). Il più famoso poeta dell’Indiana, James Whitcomb Riley, che ha creato il personaggio di Little Orphan Annie – banale, ciarlatano sminuito. E, naturalmente, il favorito di ogni poeta-aspirante maschio di 20 anni, Charles Bukowski (anche se non era cattivo come l’altro che ho elencato, e almeno aveva un po ‘di personalità).

“Casey at the Bat” non è qualcosa che considererei addirittura vera poesia, ma alcune persone la chiamano poesia. È innocuo doggeral, ma in termini di qualità, penso che sia il peggior poema davvero famoso.

“The Midnight Ride of Paul Revere” è un secondo vicino.

Quando ero al liceo, dovevo memorizzare e recitare il poema più famoso di William Wordsworth, I narcisi. In passato lo ero troppo drammatizzato.

Ho vagato solitario come una nuvola, che galleggia sull’alta valle e sulla collina, quando ho visto subito una folla, una moltitudine di narcisi dorati … Esci dalla mia testa !!

Posso ancora recitare l’intera poesia dopo tutti questi anni. È il peggio!

Alberi … di Kilmer.

Peccato terribile cantare canzone drivel.

119. Alberi. Joyce Kilmer. Poesia americana moderna