Come si può usare la propria storia come storia personale del marchio?

OK, il primo passo è avere un senso del tuo “marchio personale” e il coraggio di dire la verità. Perché sei su questa terra? Cosa ti sveglia la mattina? Puoi mettere le parole su come e perché stai dedicando la tua attenzione e il tuo sostentamento all’inclusione degli emarginati nella società tradizionale, o per ottenere il massimo che puoi per te stesso o per qualsiasi cosa ti spinga a fare ciò che fai e desideri essere conosciuto per?

Ora, guarda ai tuoi ricordi, alla tua storia personale. C’è un evento, un aneddoto o un esempio di qualcosa nella tua vita che “spiega” o illustra come e perché questa cosa dovrebbe diventare la tua unica e attuale cosa? Se è così, contemplalo ulteriormente. Puoi dirlo nella forma di un viaggio, con un inizio, una metà e una fine che potrebbero coinvolgere un ascoltatore e aiutarli a capirti e capire perché stai facendo ciò che fai?

Una storia di marca fondamentalmente trasmette ciò che Simon Sinek chiama il tuo “perché”. Il tuo scopo più alto. Il tuo “cosa” potrebbe cambiare: una volta hai venduto i segnali acustici e ora vendi iPhone, ma sei sempre stato interessato alle persone connesse. E hai avuto a che fare con le persone collegate sin da quando tu e il tuo vicino avete legato una lenza a due scatole di latta e le avete infilate tra le finestre della vostra camera da letto.